Professione Candidato

Il "mestiere" di cercare lavoro

Scritto il: giovedì, 22 dicembre 2011 - 11:22:19

Di bene in peggio... Ma e' Natale!

Mentre gli illustri economisti Stiglitz e Roubini ci informano che una caratteristica positiva l'economia nel 2011 l'ha avuta: essere migliore che nel 2012!, ci chiediamo tuttavia - con voluto candore prenatalizio - quanto il periodo festivo abbia inciso quest'anno sui cosiddetti "lavori sotto l'albero", che più di tutti risentono del trend economico e della propensione ai consumi della popolazione nel suo complesso.

Varie chiavi di ricerca per il periodo delle Feste, inserite nel nostro Job Crawler, ci danno come risultato totale circa 500 inserzioni in tutto il Paese (pochine...), in cui a farla da padrone sono, ovviamente, gli addetti alle vendite nei settori tradizionali degli articoli da regalo (abbigliamento, tecnologia, librerie, oggettistica, casalinghi...); ma anche addetti alla ristorazione (soprattutto camerieri), banconieri, pasticcieri, operatori pluriservizi, magazzinieri, data entry... insomma, funzioni diverse e molteplici per coprire una serie di esigenze che, nel periodo festivo, si espandono sensibilmente, di contro alla sospensione o almeno al rallentamento delle attività tradizionali.

Bisogna inoltre considerare che soprattutto il canale della vendita diretta non in franchising, utilizza per il reclutamento in corrispondenza dei picchi di lavoro canali ancora informali e pretecnologici - il classico cartello in vetrina, insomma! - percui il dato fornito è senz'altro sottostimato in misura importante rispetto alla realtà dell'offerta, soprattutto nei piccoli centri.

Il requisito comune a tutte le richieste peri-natalizie per chi vuole lavorare in negozio? "Predisposizione", che vuol dire tutto e niente e che mi sentirei di tradurre con un bel "farsi avanti". Alla svelta, che il periodo è breve, con voglia di fare e anche di sorridere.

Che può non esser facile, ma che la giornata la migliora di sicuro e ci dà qualche chance in più e un po' di coraggio di guardare al nuovo anno che arriva.