Professione Candidato

Il "mestiere" di cercare lavoro

Scritto il: mercoledì, 19 dicembre 2012 - 14:47:49

DRESS CODE: stile gotico al lavoro

Il Gothic è considerato una subcultura, esso nasce negli inizi degli anni Ottanta in Inghilterra, traendo spunto da complessi musicali gothic-rock e post-punk.


Ma lo stile gotico non è inerente solo al mondo musicale, esso ha invaso anche il mondo della moda, o almeno una parte di essa, il mondo della letteratura, del cinema, ecc.  Esso è diventato un genere a sé e si è poi diversificato in sottogeneri: emo-goth, cyber-goth, soft-goth, vampire-goth, lolita-goth, dark medievale, ecc.


Il colore di ordinanza è il nero, al quale si può aggiungere il bianco, il rosso e il viola.


L’abbigliamento goth al femminile comprende gonnellone ampie spesso ricamate con pizzi e merletti tono su tono, corsetti rigidi, cappellini, trucchi neri pesanti, fondotinta bianco puro, abiti in pelle, cappotti lunghi e pesanti, stivaloni, ecc.


Nell’abbigliamento goth al maschile troviamo pantaloni aderenti di pelle nera, giubbotti semplici o borchiati, cappotti lunghi e pesanti, cappelli, nastrini neri al posto della cravatta, polsiere con borchie, ecc.


Questo tipo di abbigliamento è molto eccentrico e aggressivo ed è raro incontrare per strada ragazzi o ragazze che lo indossano nella versione hard (anche se qualche volta mi è capitato); solitamente il gothic style è riservato alle feste a tema, a raduni esclusivi, a circoli dedicati.


Ma è possibile utilizzare lo stile gotico sul posto di lavoro? Purtroppo no, a meno che voi non troviate lavoro in qualche azienda di tipo “creativo”, che so tipo nel mondo della moda, del design, dell’arte in generale, ecc. Ma anche in questi ambienti più avanzati non sempre è gradito il gothic-style estremo.


Un abbigliamento classico nero è già più accettabile socialmente, ma anche qui senza esagerare, nel senso che se per 365 giorni all’anno (beh tolti i festivi e le ferie) vi presentate in ufficio con completo nero e camicia nera, come minimo vi prendono per fascista più che per un gothic-chic; e lo stesso vale per una donna… l’abito nero è simbolo di eleganza, ma piuttosto alla sera, non al mattino alle nove.


In conclusione, gli appassionati dello stile gotico dovranno limitarsi molto nell’espressione di sé sul luogo di lavoro. È un’ingiustizia? No, è una convenzione. Facciamocene una ragione.


Elisa Sanacore