Professione Candidato

Il "mestiere" di cercare lavoro

Scritto il: mercoledì, 9 gennaio 2013 - 09:13:03

VIDEO CV. Registra la tua presentazione

Alcuni mesi fa avevo parlato del CV in forma multimediale come di uno strumento in più a disposizione del candidato per far conoscere alle aziende le proprie competenze.
Esistono siti e società che offrono servizi video professionali, ma questi costano molto e non credo che un giovane candidato abbia tanti soldi da investire per una video-presentazione.
In internet però è possibile trovare siti/data base che ospitano video-cv. Uno di questi è
YouCV, che vi permette di inserire gratuitamente un video di presentazione.
Dopo l’iscrizione, che è gratuita, appunto, voi potete inserire i soliti dati standard di un c.v. e registrare un breve video della durata di 4 minuti.
La registrazione potrà essere fatta direttamente dal sito attraverso la web-cam del pc o attraverso un cellulare o una telecamera; oppure potete caricare un file video precedentemente registrato.
Dopo la video-registrazione vi verrà proposto l’U-Test, un test psico-attitudinale che ricrea l’effetto di un colloquio di lavoro.
E dopo ancora potrete rispondere a una serie di domande compilate dagli esperti di YouCV relative al settore merceologico e alla posizione professionale per la quale vi state candidando.
Nella Home Page del sito trovate un video-tutorial che vi mostra brevemente il progetto di YouCV e ciò che potete fare dopo la registrazione al sito. Sempre in home page trovate anche un elenco di offerte di lavoro diviso per settori merceologici.

Come potete vedere, qui, in forma virtuale, ritroviamo le fasi tradizionali di un colloquio standard.
Ora, una presentazione virtuale di questo tipo ha dei lati positivi e dei lati negativi, che però non sono assoluti, nel senso che ciò che può essere positivo per uno, potrebbe essere negativo per un altro.
Diciamo che l’aspetto principale di questa modalità di presentazione è la mancanza di interazione umana. Voi che vi state candidando non sapete chi sarà e come sarà il vostro selezione, colui cioè che guarderà il video.
Incontrare fisicamente il selezionatore può essere un elemento positivo se in un colloquio il candidato punta, anche, sulle proprie capacità relazionali e sulla possibilità di entrare in empatia con l’altro. Per altri candidati, invece, che sentono di avere dei deficit a livello relazionale (blocchi da timidezza, sudorazione, balbettamenti, ecc.) la modalità virtuale di presentazione potrebbe essere una soluzione.
Insomma, siete voi a dover decidere, in base alle vostre caratteristiche e ai vostri punti di forza/debolezza, se questo metodo è adatto o meno a voi.
Mostrarsi a video è una opportunità che va valutata attentamente, perché siete lì, nudi e crudi, così come vi si vede, senza scappatoie.
Vi sentite in grado di “bucare il video”? Sì?... e allora non mi resta che dire… ciak, si gira!

Elisa Sanacore