Professione Candidato

Il "mestiere" di cercare lavoro

Scritto il: mercoledì, 20 febbraio 2013 - 09:57:36

Requisiti per lavorare come top-commessa

Spesso si pensa al lavoro della commessa come a un lavoro di ripiego, ma non è proprio così e non è sempre così.
Ci sono aziende, tipo i grandi marchi della moda, dove i requisiti richiesti ad una commessa sono di uno standard piuttosto elevato.
Vediamo più da vicino quali sono i requisiti per una top-commessa.

1) Sembra scontato dirlo, ma meglio specificarlo… ovviamente occorre avere una predisposizione alla vendita. Se una odia il mercato, sarebbe meglio si dedicasse ad altro.
Inoltre bisogna che il prodotto che si vende piaccia. Se è vero che una venditrice dovrebbe saper vendere qualsiasi cosa, certamente però vende meglio ciò che le piace piuttosto che ciò che non le piace.

2) La bella presenza è indispensabile per una top-commessa, inutile fare rivendicazioni di sorta. Se vendi Moda si sa che l’apparenza è importantissima.
Vero è che una commessa non è una modella, però deve essere carina, vestita elegante o comunque con abiti trendy, truccata bene e con sobrietà, che indossi gli accessori giusti (orecchini, collane, braccialetti, scarpe, borsa), ecc. Insomma, una bella presenza che si noti e che sia più che piacevole alla vista.

3) È importantissimo che sia educata, cortese, gentile, disponibile, paziente e competente; che sappia addirittura anticipare i gusti del cliente proponendogli il prodotto che più potrebbe piacergli. Insomma, deve essere anche un po’ psicologa o comunque molto sensibile. Non deve farsi saltare i nervi se il cliente le fa tirare fuori dieci abiti negli ultimi dieci minuti dall’orario di chiusura e soprattutto non deve mai rispondere in modo sgarbato.
Deve imparare a stamparsi un bel sorriso sul volto da sfoggiare sempre, anche quando ha la luna storta o c’è il cielo coperto o il ragazzo l’ha appena lasciata. Non sono accettate lune e musonerie in negozio.

4) Una top-commessa deve parlare l’inglese come fosse la sua seconda lingua. Se conosce anche francese e spagnolo meglio. Se poi conosce il cinese o il giapponese è perfetta.

5) Deve avere spiccate capacità organizzative. Se siete disordinate di natura e se del disordine creativo ne fate un vanto cambiate strada. L’organizzazione riguarda sia il modo in cui trattate i prodotti, i turni e il personale, nonché la vostra vita privata. Non sono accettati ritardi perché avete perso l’autobus o perché avete un impegno familiare nell’orario di lavoro. Il lavoro prima di tutto. Dovete sapervi organizzare fuori e dentro. Quando siete in negozio dovete avere occhio per le cose da fare e farle senza pigrizia, anticipando gli stessi ordini della responsabile di negozio. Tenete conto che un giorno potreste essere voi al suo posto e per poter esserlo dovete dimostrare di sapere organizzare innanzitutto il vostro lavoro.

6)  Sono richieste anche nozioni base di contabilità per gestire la cassa, le fatture e la compilazione dei registri contabili.
Inoltre dovete avere un minimo di conoscenze informatiche, per esempio, se dove scrivere delle mail, compilare liste o tabelle, fare delle ricerche nel web, ecc.

Come  potete vedere, fare la top-commessa non è un lavoretto da nulla, occorre essere preparate, predisposte e competenti in molti aspetti. È un lavoro impegnativo sia a livello mentale che a livello fisico ed è impegnativo anche a livello di disponibilità di orari. Spesso capiterà che dobbiate fare turni domenicali e nei giorni di festa e la vostra vita privata ne risentirà sicuramente.
Se pensate di avere i requisiti e se per voi il lavoro è tutto, allora non mi resta che augurarvi buona fortuna!

Elisa Sanacore